Giorno 13. Istantanee di una giornata speciale

31 maggio. Partenza: ore 7. Destinazione: Modena. Oggetto del viaggio: il raduno annuale del GACI. Dopo mesi di: “vedrai al raduno”, “lo compro al raduno”, “lo trovi al raduno”, “ci vediamo al raduno”, “chissà se viene al raduno”…finalmente il raduno è arrivato!

Conosci tante persone che fino a quel giorno sono solo un volto su Facebook, ne incontri molte altre di cui probabilmente non ricorderai il nome, ma di cui di sicuro ricorderai il levriero. Passi una giornata insieme ai nuovi amici che sono entrati nella tua vita proprio grazie ai nasoni – altrimenti non avresti mai avuto occasione di incontrarli – e soprattutto ti senti nella tua dimensione. I levrieri sono cani un po’ diversi dagli altri e non è usuale incrociarne qualcuno in passeggiata: per questo quando incontri un umano accompagnato da un levriero sai che avete qualcosa in comune anche se non vi conoscete.
Questa sensazione di condivisione non dichiarata, ma effettiva, mi fa pensare che questa mia nuova vita è come l’ho sempre desiderata. E il meglio deve ancora venire!

Queste sono alcune foto scattate durante la giornata.

Annunci

Giorno 6. Trussardi per i levrieri

Passeggiando insieme a un levriero spesso si colgono nei passanti bocche storte e commenti di disgusto sulla loro magrezza: il raffinato senso estetico delle masse li giudica cani brutti.
Se nell’immaginario comune il migliore amico della famiglia deve rispettare la regola “delle 3 P” – peloso, paffuto, pacioccone – qualcuno ha fatto del levriero il simbolo internazionale dell’eleganza: è il 1973 quando Nicola Trussardi crea il logo del levriero, destinato a diventare emblema non solo di raffinatezza nella moda, ma di uno stile di vita.

Domenica pomeriggio di sole e aria rilassata, tre greyhound si aggirano per il centro di Monza e fiutano la boutique di Trussardi: mettervi piedi e zampe è un obbligo!
L’accoglienza è degna di un corteo reale: i levrieri sono così, si muovono con innata grazia ed eleganza, inconsapevoli (o forse no?!) del fascino che sprigionano. Ammaliatori leggeri ed eterei, leggiadri come cristallo e forti come diamante: incantano l’esteta come la Bellezza dell’opera d’arte.
La nuova collezione del pret-à-porter (www.trussardi.com) comprende accessori con il logo in grande evidenza e molti topwear con immagini più informali di levriero: non solo eleganza, ma anche innumerevoli espressioni buffe fanno di questi cani degli adorabili pagliacci, nel senso più giocoso del termine.

Negli ultimi anni il levriero è diventato, purtroppo, anche sinonimo di maltrattamenti e si moltiplicano le forze che operano per trovare un’adozione a questi spiriti infelici: in inglese la chiamano “forever home”, una casa dove essere felici per sempre.
Trussardi
ha realizzato una T-shirt con la scritta ADOTTA UN LEVRIERO e la scelta del mio acquisto non poteva che essere questa. Unire stile e messaggio sociale: questa è classe!

Le orecchie lunghissime e tese rappresentano anche un tratto distintivo di Virna, che ha delle buffissime orecchie sproporzionate alle dimensioni della testa.
Sicuramente inaugurerò il mio nuovo acquisto domenica prossima al raduno annuale del GACI, ma sarà ancora più bello indossarla durante le passeggiate insieme alla mia nasona!

Vi&Va