Giorno 66. Arrivederci a settembre! 

La sensazione di sentirmi piccola piccola, sovrastata dall’altezza dei fusti, non la scorderò mai. Tale rimane ancora per me oggi il frumento: qualcosa che mi fa sentire piccola. 

Dal campo di frumento altissimo, che ogni giorno osserva le nostre passeggiate al parco, ci congediamo salutandovi con il sorriso di chi parte per inaugurare il proprio periodo di festa e di vuoto. Partiamo con tanta voglia di sospendere il tempo, chiuderci la porta di questo ultimo anno alle spalle e ricaricare le energie per affrontare una nuova fase della nostra vita. Ci attendono nuove sfide e tante avventure: abbiamo una vita meravigliosa che ci aspetta e non lasceremo per strada neanche un’emozione. 

Parto senza orpelli, accompagnata soltanto dai miei libri, fedeli compagni di viaggio: lascerò riposare computer e tablet, anche loro hanno bisogno di staccare la spina per un po’. Ci ritroveremo a settembre sul blog e sui social. 

Tanti saluti a tutti,
Vi&Va.

Annunci

Giorno 29. Le “Simpatiche zampette” di Virna

La Settimana del 10.07.2015 ©Sabrina Boniardi

Vi sembra di averle già viste queste due qua sopra?
Certo, siamo noi! Qualche settimana fa ho deciso di inviare uno dei nostri mille selfie alla redazione de La Settimana per partecipare al concorso Simpatiche zampette: mi sembrava che quelle di Virna fossero abbastanza simpatiche – e sì, se ve lo state chiedendo quella sera non avevo niente di meglio da fare.
Più che spirito di competizione, quello che mi interessava era far conoscere, attraverso la storia di Virna, la storia dei Greyhound da corsa. Ho voluto che si scrivesse in maniera corretta la razza di Virna e che si specificasse che non è un galgo: da quando si sono visti i cugini spagnoli a Striscia la notizia molte persone pensano che tutti i levrieri a pelo raso che vedono sono “quelli che arrivano dalla Spagna”. I Grey non hanno cicatrici drammatiche, spesso hanno un fisico da perfetti atleti, ma hanno una storia di abusi alle spalle. Una storia che pochi raccontano, che pochissimi conoscono. Per questo sfrutto ogni occasione che mi si propone per far conoscere un po’ di più la storia dei Greyhound ex-racer che arrivano dall’Irlanda: alle persone che ci fermano per strada chiedendomi informazioni, ai bambini della scuola elementare che abbiamo visitato per il Progetto Scuola organizzato dal GACI, e anche attraverso questo concorso.
Se poi la nostra storia vi piace potete anche votare per noi con il numero 23… ho delle simpatiche zampette anche io!