Giorno 45. Un divano per due

Queen Virna sta allargando il suo Regno e ha annesso al suo territorio due isole: il divano della nonna e quello di casa nostra.
La conquista del divano di casa è avvenuta stanotte, dopo un assedio discreto durato qualche giorno, e dopo aver preso possesso delle comodità dell’arredo della casa dei nonni. Infatti è da qualche tempo che ha preso coraggio e ha approcciato la vetta. La prima conquista si è avuta al mare: con la scusa di guardare fuori dalla finestra per vedere se arrivavo ha iniziato a mettere le zampe anteriori sulla morbida seduta, e poi – già che c’era – anche quelle posteriori. Poi ha scoperto che appoggiando la testa sul cuscino si sta ancora più comodi. Civilizzazione di una ragazza di campagna.
Tornate a casa dalle vacanze ha approfondito le sue conoscenze in materia iniziando a rubare il divano alla nonna: sì, letteralmente rubare. Mia mamma non fa in tempo ad alzarsi che lei le ruba il posto e spesso quando la vede sdraiata inizia a girarle intorno come uno squalo bianco intorno alla preda. Una volta conquistato il trono abbraccia il cuscino e ci guarda con l’espressione da “Perché tutto questo rumore? È naturale che io stia qui”.

Stanotte ha compiuto il passo decisivo nell’annessione del divano di casa. Alle 3, in uno stato di sonno cosciente, sento che si alza e ruspa. Poi sento che piange e in meno di un secondo sono sveglia come un grillo e scatto come nella finale dei 100 metri. Mi fiondo in sala e la trovo appallottolata sul divano e con le testa adagiata sul cuscino. Mi siedo vicino a lei per capire se stesse male – l’odissea estiva della diarrea mi ha molto provata – e lei sorride. Mi sto ancora chiedendo per quale motivo abbia pianto e l’unica risposta che mi do è che volesse farmi vedere come era stata brava.

Ho ripreso sonno a fatica: avevo l’orecchio sempre teso a cogliere il minimo segnale di malessere, invece quando mi sono alzata questa mattina l’ho trovata sempre sul divano, ma in una posizione diversa e… aveva cambiato la posizione anche dei cuscini! I levrieri sono grandi ingegneri. 

Prima che Queen Virna insediasse il suo Regno in casa mia guardavo le foto degli altri levrieri adottati, comodi sui divani, e mi aspettavo che Virna facesse la stessa cosa. Invece non si è mai avvicinata, e devo dire con una certa mia delusione, dato che non mi dispiaceva l’idea di condividere il divano con lei. Vedevo levrieri che, appena arrivati nella loro nuova casa, si fiondavano come gatti su divani e letti. Virna continuava a ignorarli. Ci ha messo più di otto mesi per tentare il primo approccio e quasi dieci per conquistare il divano di casa. Vi sembrerò pazza, ma io ne sono felice: vedo la mia cucciolona che ogni giorno che passa si ambienta sempre di più, che si scopre sempre di più, lasciando conoscere la sua personalità. È una principessa riservata, perciò ha bisogno dei suoi tempi per aprirsi. Io so solo che assistere a tutto questo è un immenso privilegio.

Vi&Va
image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...