Giorno 39. I levrieri sono nati per correre

Può il tempo avere durate diverse?
Prendete uno spazio temporale definito e consideratelo in base a una cosa positiva e poi a una negativa che avete vissuto in quel periodo: il tempo ha una durata oggettiva, ma noi lo consideriamo in base alla percezione emotiva che ne abbiamo.
Sei giorni, quelli in cui io e Virna siamo state separate: infiniti, se considerati per la nostalgia che ho provato per lei; volati, per come gli impegni di lavoro me li hanno fatti vivere.
Mentre io scorrazzavo per il Nord Italia mangiando chilometri come uno scoiattolo le noccioline, Virna è rimasta nel Kinderheim con i nonni: al mare, dove si è ambientata benissimo. Non siamo mai state separate così a lungo, non ha mai dormito senza di me e non sapevo come avrebbe reagito: alla grande, direi. Ha corso, ha giocato con Rupert, ha dormito serena, ha mangiato con l’appetito di un lupo affamato. Voglio pensare che dentro di lei avesse la certezza che sarei tornata e che fosse tranquilla per questo motivo. La verità è che questo posto le piace moltissimo e io ne sono felice perché è il luogo in cui più mi sento a casa. Ora siamo di nuovo insieme e non dovrò più sentire la mancanza del suo respiro di notte, del suo profumo, del suo sguardo quando è felice, delle sue orecchie morbide. Né delle nostre corse in spiaggia.

Mentre il sole già si coricava noi in riva al mare ci siamo divertite come matte. Virna mi guarda con gli occhi che ridono e mi invita al gioco: inizia a saltare e a correre e io devo fare del mio meglio, anche se non sarà mai sufficiente per la sua velocità. Stasera ho corso come si vede nei film: con le ginocchia alte e la falcata ampia, che nei film sembra sempre che corrano velocissimi poi magari sono delle schiappe come me. Ho corso non pensando a niente, ridendo e guardando quanto è bella Virna quando corre per giocare: in quel momento sono stata libera davvero, mi sono sentita leggera. Si usa dire che i levrieri sono nati per correre: nello spazio di quei brevi secondi ho capito qual è la libertà che provano.
image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...