Giorno 1. La maternità.

Maggio è il mese degli iris, dei mughetti, della Madonna. E della Festa della Mamma. Madre, ovvero genitrice, generatrice: colei che dà materia a una nuova vita. È una vita da identificare soltanto in un bambino?

La mia risposta è no. E non perché fino a ieri mi chiamavano Erode, né perché fino all’altro ieri io fossi allergica ai concetti di matrimonio e famiglia, ma perché non credo nelle tappe predefinite della vita di una donna. Solo alcuni obiettivi hanno dignità nel nostro sistema culturale e sociale: laurea, lavoro fisso, relazione stabile che sbocca nel matrimonio e nei figli. Tutto ciò che non segue questo corso è sottovalutato, svalutato, ridicolizzato.

Se non ti piacciono i bambini è perché “non hai senso materno”. Ma che cos’è la maternità?
La mia psicologa una volta mi disse che il senso materno è innato in ciascuna donna. Allora mi misi a ridere perché avevo una visione limitata del concetto: lo intendevo solo come il desiderio di avere dei figli.
L’estate scorsa ho allargato le mie vedute: nonostante fossi innamorata – da giovani ci si sente ripetere che “quando sarai innamorata ti verrà l’istinto materno”; poi ti innamori mille volte, l’istinto non si risveglia mai e pensi che manchi qualcosa in te – ho realizzato in piena coscienza di non voler avere figli, mai, nella mia vita. Eppure non mi sono mai sentita così materna.

Quando ci si dedica a un proprio progetto. Quando ci si spende per costruire una relazione. Quando ci si prende cura di un altro essere vivente. Non lo facciamo forse con lo stesso sentimento con cui una madre si prende cura di un figlio? Non parlo di oneri pratici: crescere un figlio comporta un impegno non paragonabile a nessuna altra attività. Parlo di emozioni, sentimenti: un’artista con la propria opera d’arte, una volontaria di un’associazione umanitaria o in difesa degli animali, una ragazza single che adotta un cane adulto, una professionista che cesella il proprio lavoro minuto dopo minuto…continuate voi la lista. E chiedetevi se queste donne non hanno tutte un senso materno.

Vi&Va

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...